ORTODONZIA
88
ORTODONZIA

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa dell’allineamento dei denti, ricercando il giusto rapporto occlusale.
Le metodiche e le tecniche sono molteplici, a partire dall’ortodonzia tradizionale con i classici “attacchi” (Brakets) che possono essere esterni o interni (linguali), fino alle nuove metodiche di “ Orotodonzia invisibile”.
Bisogna comunque distinguere l’ortodonzia per adulti da quella per bambini. Non esistono infatti limiti di età alle applicazioni dell’ortodonzia poichè i denti possono essere spostati a qualsiasi età anche se l’ortodonzia per adulti presenta generalmente complessità maggiori rispetto a quella dei bambini, non solo per motivi tecnici e biologici ma anche per aspetti sociali connessi.

ORTODONZIA PER ADULTI

Nello Studio San Pietro del dott. Giorgio Cortinovis troverete uno sepcialista in ortodonzia che vi aiuterà ad allineare i dent in modo pratico, veloce ed all’occorrenza anche invisibile.

Perchè mettere l’apparecchio da adulti?

Benchè la richiesta di trattamento ortodontico da parte di pazienti adulti sia soprattutto dovuto a motivazioni estetiche, non bisogna sottovalutare il fatto che una dentatura ben allineata migliora la possibilità di mantenimento dell’igiene orale e quindi la salute dei denti e gengive.
Inoltre arcate dentarie che hanno il giusto rapporto tra loro prevengono problemi all’articolazione temporo-mandibolare ed alla muscolatura annessa unitamente al beneficio posturale di tutto il corpo.

ORTODONZIA PER BAMBINI

Quando si tratta di correggere una malocclusione ad un bambino, ogni genitore vuole scegliere il meglio per il proprio figlio.
Lo studio San Pietro con lo specialista in ortognatodonzia offre ad ogni genitore la cura più appropriata al proprio figlio.

A che età la prima visita?

L’American Association of Ortodontists raccomanda che ogni bambino faccia una prima visita ortodontica prima dei 7 anni.
Un intervento nel momento più appropriato della crescita, consente un risultato migliore ed un tempo di terapia ridotto.

Abitudini viziate

Una prima visita prima dei 7 anni consente di identificare eventuali abitudini viziate che possono determinare o peggiorare una malocclusione. Le più importanti e frequenti sono:

  1. succhiamento di oggetti o dita
  2. la respirazione orale
  3. la deglutizione atipica

Queste abitudini sbagliate devono essere corrette il prima possibile.
L’uso prolungato del succhiotto o del biberon ad esempio e l’instaurarsi della deglutizione infantile, causano una crescita eccessivamente verticale delle ossa mascellari e la formazione del cosiddetto “morso aperto”, in cui si forma uno spazio tra i denti anteriori delle due arcate, non consentendo una corretta pronuncia ed una funzione alterata. La respirazione orale poi, oltre a causare problemi respiratori dovuti all’infiammazione delle prime vie aeree e problemi gengivali dovuti a secchezza della bocca, costringe la lingua in una posizione più bassa rispetto alla posizione fisiologica, non permettendo quindi alla lingua stessa di esercitare correttamente la sua funzione naturale di stimolo alla crescita del mascellare superiore.

ORTODONZIA INTERCETTIVA

L’ortodonzia dei bambini è anche chiamata ortodonzia intercettiva, perchè il suo scopo è appunto quello di intercettare un problema affinchè non si aggravi, semplificando l’eventuale trattamento ortodontico successivo.

Indicatori

Se vi accorgete che vostro figlio rientra in uno o più di questi indicatori, è sicuramente il caso di sottoporlo ad una visita ortodontica:
• perdita precoce o tardiva di denti da latte
• difficoltà a masticare o mordere
• digrignamento o serramento dei denti
• respirazione orale
• succhiamento del pollice dopo i 5 anni
• denti affollati o fuori posto
• una mascella troppo aventi e troppo indietro
• denti sporgenti
• denti superiori ed inferiori che non si toccano

Tipi di apparecchio

Esistono molti tipi differenti di apparecchiature ortodontiche per bambini che possono essere usati durante la fase di permuta dei denti da latte, sia mobili che fisse.
La competenza e l’esperienza dell’ortodontista, sono determinanti nella scelta della corretta apparecchiatura, unitamente alla scelta del momento di inizio terapia.

Ortodonzia correttiva

Al termine della permuta dei denti da latte, una volta comparsi tutti i permanenti, è invece indicata quella che comunemente viene chiamata “ortodonzia correttiva”, che ha il compito appunto di correggere in via definitiva i difetti di posizionamento ed allineamento dei denti. Può essere effettuata con apparecchiature fisse posizionate sul lato esterno dei denti, o sul lato interno.

ORTODONZIA INVISIBILE

Nel nostro studio è possibile avere un sorriso libero non soltanto dopo la terapia ortodontica ma anche durante il trattamneto tramite apparecchiature poco visibili o nascoste come:

• l’ortodonzia linguale
• l’ortodonzia linguale senza attacchi

In alcuni casi è possibile utilizzare una particolare tecnica linguale dove l’arco che sposta i denti è incollato direttamente ai denti senza ricorrere all’uso degli attuali in metallo. Questa tecnica è particolarmente confortevole, ma non sempre la sua efficacia è equivalente a quella tradizionale.

ORTODONZIA CON ALLINEATORI TRASPARENTI

Gli allineatori sono una serie di mascherine trasparenti, ognuna delle quali viene portata dal paziente per un certo numero di giorni.
Tale serie di allineatori viene realizzata su modelli in gesso che replicano un trattamento virtuale computerizzato, ricavato dalla scannerizzazione delle impronte del paziente. (invisalign – orthocaps)

54321
(0 votes. Average 0 of 5)